Le scarpe dell’Olmo

Buffi e così diversi
Ogni volta che cerchiamo
Di sembrare identici
Copiare gesti
Dal nostro miglior Buon senso
Solo per poterlo ricordare
In quei giorni
In cui mancherà la forza
Di amare i propri sogni

Annunci

Ho perso una figlia

Ho perso una figlia
Ma non chiamatemi distratto
È stato il peso di
Un Ti voglio bene
Detto
facendo esplodere
Tutto il silenzio
Di molti anni
Ed ora è perdonabile solo il ricordo
Per un tribunale futuro
Quando del giusto
Ne parleremo in terra
Alzando gli occhi al cielo

La canzone della pazza

Ti cullarono 
tra rovi scoloriti
sullo straccio bianco
che portavi d’innocenza
sporco ormai
dai troppi visi passati
a prostituirsi la coscienza
Sei peccato di tuo padre
e rancore di madre
cresciuta fino ad ora
per poi perderti in nessun mondo
eri pulita fino a ieri
solo ora ti si accorge la vita
tra i meriggi passati nel silenzio delle voci
che insistono nel volerti sposare
Ed ora canti
pazza bambina adulta
in un cimitero 
di cesti di frutta
specchiandoti nel trono dei topi
in mezzo a ricordi mai tuoi
Fatti addormentare ancora una volta
dalle voci di vetro 
uniche madri
a farti corona9

Maledizione senza odio

Un cuore per un destino
Perfetto senza il futuro originale
Un corpo diviso da mani selvagge
Non c’entra l’amore
Ma l’orribile scienza della morte
Sciacalli macellai
Rubano i giochi d’infanzia
E ne vendono i pezzi
A famiglie offese dalla bellezza
Se potessi rubarvi il respiro
Soffochereste di maldicenza
Di furor mortale
Per ogni gesto
Per estirpare un sogno
Un dolore senza fine
Per immortalità di tortura
Non vi posso odiare
Solo maledire ogni vostra assurda azione
Pensando con disgusto
Che anche voi potreste
Provar amore

Ogni anno 800 mila bambini spariscono in siberia per il commercio d’organi. Molti vengono ritrovati morti o macellati. …

Guardate il poeta

Soffermatevi a guardar chi scrive poesia
Dinoccolate serpi o nevrotici araldi
La mano che porta la poesia
È sempre un malato immaginario
Di una vita abortiva in sé stessa
Nella placenta interminabile
Di un gesto d’amor troppo confuso
Per poter sorridere ad ogni risveglio