Un ritorno come un altro

Se volesse partire
lo farebbe senza sorridere
aldilà delle cerniere che la tengono in vita
sulla sponda di un fiume di risposte
E non sarebbe volere o dolore
a incuterle il passo
ma la scena di un crimine pastello
dal diafano tormento

E riecco i portatori
acqua e incenso
per chi saluta da lontano
chi si porta il tempo da casa
non fidandosi di quello altrui

Per questo e altro
torniamo come ogni volta
a scriverci il senso
dove non lo vediamo
quasi a dimenticar per forza
che non ce ne sarà mai un altro

Annunci