Quante parole mancano? (Bautta – serie delle maschere)

Quante parole mancano per arrivare al domani?
per ridermi senza labbra
come un laccio ubriaco
perduto da una follia incipriata

perdo il tempo dalle tasche gonfie
lo stesso ticchettare del ritardo
lancette nuove per definire i miei giorni
indietro avanti fermo e vociante
cinico sul ramo spezzato della laguna
nebbie e prati verdi
colori che si dimezzano tra cielo e terra
un trasporto di ali senza gabbiani
è una vita surrealista
mai concisa
mai il sommario di se stessa
ne scrivo i bordi
le pagelle e i voti
taglia le pareti
drappi di ombre cromate
ed echi così chiari da far tremare i sogni
Mi manca l’espressione
con cui dirti tutto il destino che ci siamo persi
le variazioni d’ombra sul cielo di questo inverno
quante parole mancano a finire questa notte?
scrivo frenesie per distaccarmi dal tuo tocco
cerchi un profilo che non esiste
voglio solo parole
tesori segreti di parole
da spendere in un profilo meno distante
e finalmente tornare
a sorridere al sole dei tuoi perché
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...