Sogni altrui

Serpenti che bevono da lampadine gonfie
Illudendosi di veder meglio dentro il proprio io
Campane di vetro che si spezzano ad ogni rintocco
In una perenne rinascita di assurda bellezza
Straniero lontano dal mio volere
Incatenato ad una indecisione
Che trascina il fango del tempo
Volere od essere
Non importa
Basta che sia come il respiro del vulcano vuole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...