Sbiadite follie

Lontano da me e i miei giochi

la superbia avanza come se fosse padrona

lascia andare le sue figlie

come semi nel vento

Città in fiamme d’oro

non distrutte dal vestito che portavi

per quei vicoli di sabbia e grano

che infantili disegnavamo

allontana da me ancora una volta

questa pazienza che frena

obbliga la follia

alle curve più sbiadite

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...