La tecnica del volare

Poesia per nulla ardita
Su un piano storto
Da cui corrono ad una ad una
I frammenti di un cuore macchiato
La mia poesia è un cappello che non si toglie nemmeno per salutare
Si veste pesante
Quando un sorriso riscalda
Per vendicare il vuoto
Del freddo prossimo
Le mie parole sono aereoplani di carta
Lanciati suicidi
Contro muri di voci arroganti
Fino all’ ultima pagina
Dove dirò finalmente
Che eran tutte cazzate

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...