Mai fine a se stesso

Composta speranza di un carceriere senza anima

che si confonde con gli abbracci che abbiamo confermato

prima di partire

 

Se la notte ha un suo suono

abbiamo forse noi il nostro delitto?

Siamo e non saremo

diveniamo ogni momento

nel nostro protenderci verso il passato

dove le favole assumono giocolieri

per fare scempio della vanità dei nostri figli

Bisogni e non orgogli

queste le parole da cesellare sul mondo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...