Le favole di Lamia

Credo che un tempo
avesse avuto più amore con cui addolcire la sua ferocia
La bambina serpente è un destino da regina
sussurrato nei corridoi del palazzo levigato
Regina della libia e madre di Scilla
nei sottoscala di una leggenda ai lati di un quaderno
Molte le storie che ancora ti racconti
nelle sabbie di un deserto che ti appartiene
e che non ti fa amare
ferocia che si violenta da sola
in un amplesso color smeraldo
nella follia di un letto di stelle
Queste le favole di lamia
che si contendono la paura del bacio
e la dolcezza di amare
figlie degeneri di un suicidio emotivo
che ancora si lascia sedurre dalle paure
E alza la voce in ogni donna di oggi
non capendo che sono solo favole
che non la fanno dormire
ancora una volta
come una bambina
troppo grande per amare come una donna
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...