Schiavi del vostro esser schiavi

L’uomo si chiederà ancora dove vivere

quando avrà portato alla rovina i suoi figli più amati

sorriderà nel crescerli inutilmente simili a se

Cercandosi clonando le stesse paure nei giochi più dolci

Un altro mago

un diverso angolo di buio

scioglierà il ghiaccio degli intenti

valuterà come un giudice zoppo

le ferite che una speranza lascia senza pagarne il tributo

Porte che sbattono quando nessuno le ascolta rabbiose

e senza denti vorremmo tutti mangiare il secco pane che senza potere ci donano

Schiavi di una propria convinzione

Stai così perchè ne vuoi esser convintostai fermo perchè ti sei detto non muoverti

e vorresti farlo

E’ una farsa

per un teatro all’aperto in un giorno di nebbia

Una docile carezza fatta da impassibili manichini sordi e senza sguardi

Schivi del vostro esser schiavi….

urlando per non volerlo essere…

Ancora una volta avete saputo metter il dubbio sulle labbra di dio

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...