La preghiera di Shimabara

Le spade non erano nostre

una forgia fredda le aveva inventate per le nostre braccia

Evocate dai demoni del sakoku

per difendere ciò che i destini sognano

siamo figli dei wako

e percorriamo la terra che sgorga dalla nostra volontà

Il vento porta ancora i canti di chi ha fatto la danza del mino per Matsukura

il sadico portatore di danze senza sogni

Colui che ha amato la sua morte nei panni di un uomo

Ronin della croce

Figli di un idea

Chi ci ha amato perdonerà il nostro egoismo

la nostra capacità di farli soffrire

Non chiamateci eroi

Non chiamateci uomini

Siamo stati aghi di ferro contro chi voleva dare un nome alla libertà

Ricordate? Siamo stati sulla croce anche noi

mentre voi portate al collo l’immagine della morte di

chi non è mai morto

Noi siamo l’ancora che rimane salda negli abissi

Noi saremo sempre ciò che il martire non  desidera

Porta i nostri colori sulle colline

I due angeli sul calice nero

saranno il segnale

che dirà all’alba dove stiamo sorgendo

che dirà al tramonto dove non esitare

Se potrai…

diventa vento

solo così riuscirai ad ascoltare

le nostre preghiere crocefisse a Shimabara

“Il 4 aprile gli uomini di Amakusa Shiro tentarono una sortita dal castello, infliggendo molte perdite al nemico, ma a loro volta lasciarono sul terreno più di 300 uomini. A migliaia bruciarono vivi. Il castello cadde. I morti furono più di 37000.
Si consumò, così, uno dei più spaventosi massacri della storia del Giappone e del cristianesimo, una delle più eroiche e strenue resistenze della storia.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...