L’anima del mare

Ricordo quei tempi
ferro e latta orgogliosa
era la seconda pelle che mio padre avrebbe voluto
Pizarro costruiva ponti con piccoli pezzi di pane
io sono qui a combattere le giornate felici
Sono l’assassino di Don chisciotte
la tortura di Magellano
La sfida ignorante di Colombo…
Cibata di voi tutti
e ancora mi adorate
Sono il dio perfetto delle vostre speranze
ma non sapete
dei sacrifici che sempre più esigo
Sono l’anima del mare
un filo d’oro che scorre nell’immenso
a catturar voi
che siete cibo per i miei sogni


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...