L’orlo del cuore

Ho una gran voglia di fermarmi al bordo del tuo letto

quando dormi e mi senti altrove

spiare quelle luci che porti nei sogni

e che mi hanno indicato la strada fino a qui

Hai poche speranze da conquistare

E in tutte hai saputo portare fiorifreschi per adornare un tavolo in legno scuro

Dopo aver scoperto il mondo cosa ti frena dal dipingerci?

un tatuaggio indica la mappa ad un tesoro di foglie di bronzo

una guerra dei bottoni dimenticata nelle campagne irlandesi

Sarebbe il quadro del mio tempo

adagiarti su un prato di fiori d’erica e verde

mentre più in basso una donna canta accompagnata dal vento

una scura fuliggine per disegnare i pensieri

lasciarsi vincere dai nostri occhi  che osservano

Non ricordo bene come tu sia potuta entrare

avevo sbarrato porte e finestre

dimenticato la strada del ritorno

cancellato le mie trace lungo il fiume

ucciso i cavalli che mi portarono

ora che sei qui

prendi una candela

e fatti strada

in queste camere che profumano di pietra

e lascia un racconto sull’orlo del cuore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...