Partenze ritornate

Sono arrivato,
destinazione diversa per partire ancora una volta
Una valigia mai fatta che mi porto dietro nel pensiero di domani
Sono ancora una volta indeciso se chiudere quella porta
e aprirne un altra che da sul nulla di un mondo troppo piccolo

Saltano, giocano e ridono
oggetti senza forma che portano brocche in argento
Ho una marea di cartoline da spedire ma ho perso ogni indirizzo

Tu che leggi
Tu che viaggi con me
Fermati e lasciami andare solo
Troveresti troppe foreste scure
Cammineresti dove l’uomo raramente si avventura

Lasciati stare così

Ti porterò un bottone appena torno…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...