Lacrime di legno levigato

Spero che sia meno assurdo il mio domani
per ora riveste lacrime di luce colorate di rosso
Scrigni con ornamenti sbagliati
sono le perfette albe di questo secolo

Bevendo dimentico anche la forma del cielo
lo vedo… lo sento colare insieme alle stelle tutte
Ferocia del vivere e pacatezza del sentire

Alziamo la coppa mentre vi è ancora un resto di mondo
Siamo una nave che da sempre è salpata
un equipaggio assurdo
con una polena amata
piangente affronta le onde
Ed io subito sopra lei…

Non importa quante onde
Non importa quanti uomini morranno per navigare
A noi importa la destinazione
La nuova Tortuga a cui approdare

Questa volta non avrò rimorsi e non danzerò dinanzi alla forca
Sarò pronto con la spada e vendicar i miei ricordi
Sarò un fulmine nero che danza sull’anima del vento
Non vorrò altro che le tue lacrime per cibarmi…
Lacrime di vetro dai tuoi occhi di legno levigato…

Avanti…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...