La mia madonna nera

Dai ancora eccitazione alla mia madonna nera…
quella che vive sull’orlo della mia instabile allegria….
Ancora una ala bianca per racchiudere quei pochi frammenti di logica rimasti con cui cullarmi…
e sono ancora li fermo inutile
a pormi il problema se salpare e dimenticarmi di tutto
o rimanere ancorato ad un porto su cui non vendo più seta e broccato…
Ah se potessi tornare mercante…
rivedere i miei contratti…
Non sarei così avventato nel gettar via diamanti per un nulla sicuro…
Eppure potrei ancora averne a che fare…
ma qualche invisibile dio ne decide il muro…
Folli e perversi giochi divini…
Avete ancora molto da fare prima che io ceda…
Non cadrò mai dall’ago..
Sono la bilancia e la follia di essa…
Non userò ancora il mio libero arbitrio
Non sarò più una pedina folle del vostro eterno giocare…
Mi ubriaco e vi rido in faccia…
Bene e male siete entrambi desolanti e violenti…
Me ne resto a correre nel mezzo della vostra affamata e famelica bocca…
Per il resto andate pure all’inferno…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...